itenfrde
Pattinaggio Ghiaccio
Pattinaggio Ghiaccio
Sci Alpino
Sci Alpino
Nuoto
Nuoto
Canottaggio
Canottaggio
Equitazione
Equitazione
Motociclismo
Motociclismo
Motonautica
Motonautica
Atletica
Atletica

Statuto

STATUTO FEDERAZIONE INTERNAZIONALE CRONOMETRISTI (F.I.C.)

2013

TITOLO

Art. 1 – La Federazione Internazionale Cronometristi (F.I.C.), costituita a Monte Carlo il 7 dicembre 1957; è membro riconosciuto del C.I.O. in qualità di “Organizzazione Internazionale” dal 1983.

Art. 2 – La F.I.C. è un'Associazione senza scopo di lucro che svolge le proprie attività senza considerazione o discriminazione di carattere politico, confessionale o razziale. Ha per scopo la fratellanza sportiva delle nazioni nello spirito olimpico. Opera nel rispetto della Carta Olimpica e dello spirito Olimpico ai quali conforma la propria attività sportiva. Adotta e mette in opera il Codice mondiale antidoping.

SEDE

Art. 3 – La F.I.C. ha la sede in Italia. Il Comitato Direttivo stabilisce la località della Sede legale e di quella operativa, anche disgiuntamente.

Art. 4 – La F.I.C. persegue principalmente i seguenti scopi:

  1. coordinare, regolamentare favorire la stretta collaborazione tra le differenti Federazioni Nazionali Cronometristi (F.N.C.), Gruppi Nazionali (G.N.) e Organismi Aderenti (O.A.) salvaguardandone gli interessi comuni;
  2. stabilire e mantenere una stretta collaborazione tra la F.I.C. e le varie organizzazioni sportive internazionali;
  3. proporre alle Federazioni Sportive Internazionali la redazione di norme unitarie relative al cronometraggio;
  4. incoraggiare e favorire la costituzione di nuove Federazioni Nazionali Cronometristi (F.N.C.) Gruppi Nazionali (G.N.) e Organismi Aderenti (O.A.);
  5. standardizzare i sistemi di cronometraggio utilizzati dei vari Paesi, al fine di dare loro un orientamento comune sempre più vicino alle esigenze delle varie discipline sportive;
  6. studiare le problematiche inerenti il cronometraggio sotto il profilo tecnico ed organizzativo, sperimentare nuove tecnologie e omologare le varie apparecchiature di cronometraggio;
  7. stimolare la costruzione, il perfezionamento e l'ammodernamento degli apparecchi di cronometraggio;
  8. facilitare i contatti diretti tra Cronometristi dei vari Paesi per favorire lo scambio di esperienze e promuovere la formazione specialistica;
  9. studiare ed approvare gli stampati, le liste , i manuali e tutto quanto può essere utile per facilitare il compito dei cronometristi e mettere tale materiale alla disposizione delle Federazioni Nazionali Cronometristi (F.N.C.) Gruppi Nazionali (G.N.) e Organismi Aderenti (O.A.);
  10. offrire la propria collaborazione per selezionare e designare i Cronometristi in occasione di gare di particolare importanza e prima di tutto i Giochi Regionali e i Campionati Continentali, in accordo con le Federazioni Internazionali delle varie discipline sportive.

MEMBRI

Art. 5 – Le F.N.C., i G.N. e gli O.A. sono membri della F.I.C.

Art. 6 – Ogni Paese potrà avere una sola Federazione Nazionale Cronometristi o Gruppo Nazionale affiliati alla F.I.C.. Ar t. 7 – I Cronometristi dei Paesi che non hanno una Federazione Nazionale Cronometristi affiliata alla FIC potranno riunirsi in "Gruppi Nazionali" riconosciuti dalla FIC.

Art . 8 – Ogni "Gruppo Nazionale" sarà rappresentato al Congresso da un delegato eletto al proprio interno.

Art. 9 – La F.I.C. può riconoscere come “Organismo Aderente” anche singole associazioni dedite al cronometraggio sportivo. Più "Organismi Aderenti" del medesimo Stato possono costituire un "Gruppo Nazionale".

Art. 10 – Le F.N.C. i G.N. e gli O.A. che desiderano aderire alla F.I.C. dovranno presentare una richiesta di adesione che dovrà essere inviata alla Segreteria generale insieme ai seguenti documenti:

  1. lo statuto in tre copie;
  2. la lista aggiornata dei membri del Comitato Direttivo;
  3. una dichiarazione firmata dal Presidente e dal Segretario che testimoni che la F.N.C, il G.N. o l'O.A. conosce lo Statuto e gli scopi perseguiti dalla F.I.C., che si impegna ad osservarli e che rispetterà rigorosamente quanto disposto dalla F.I.C.; II riconoscimento e l'esclusione di una F.N.C., di "Gruppi Nazionali" o di "Organismi Aderenti" sono di competenza del Comitato direttivo. Il Presidente può adottare provvedimenti in materia di affiliazione e riaffiliazione in via d'urgenza, da portare a ratifica da parte del Comitato direttivo nella prima riunione. In nessun caso potranno essere accettate domande di riammissione dopo che siano trascorsi due anni consecutivi dalla mancata riaffiliazione.

Art. 11 – Le F.N.C., i "Gruppi Nazionali" e gli "Organismi Aderenti" riconosciuti debbono rispettare lo Statuto e le decisioni della F.I.C.

Art. 12 – I casi di inosservanza delle norme dello Statuto saranno sanzionati dal Comitato Direttivo, con la radiazione con effetto immediato.

Art. 13 – Lo scioglimento del vincolo federale per volontà dell'aderente ha effetto immediato dalla sua presa d'atto da parte della FIC . I membri dimissionari o radiati perdono tutti i loro diritti in seno alla F.I.C., nonché tutti i diritti derivanti da qualifiche precedenti.

ORGANI

Art. 14 – Gli organi della F.I.C. sono:

il Congresso;
il Comitato Direttivo;
il Presidente;
il Consiglio dei Revisori del Conti
le Commissioni permanenti o speciali.

IL CONGRESSO

Art. 15 – II Congresso a l'organo più importante della F.I.C.; è costituito dalle F.N.C. e dai "Gruppi Nazionali"

Art. 16 – Ogni Federazione Nazionale Cronometristi con diritto di voto può essere rappresentata al Congresso da un massimo di due delegati. I "Gruppi Nazionali" possono partecipare al Congresso con un delegato avente diritto a un voto consultivo.

Art. 17 – Ogni Federazione Nazionale ha diritto a un voto.

Art. 18 – Qualora una F.N.C. si trovi nell'impossibilità di inviare un proprio de legato al Congresso, questa potrà farsi rappresentare da un'altra F.N.C. Una F.N.C. potrà rappresentare un massimo di altre due F.N.C..

Art. 19 – Il Congresso si svolge di regola ogni due anni nel luogo prescelto dal precedente Congresso che ne avrà anche fissato la data.

Art. 20 – La convocazione al Congresso dovrà pervenire alle F.N.C. 30 giorni prima della data del Congresso. L'ordine del giorno dovrà essere inviato alle Federazioni affiliate e ai "Gruppi Nazionali" 30 giorni prima della data del Congresso. L e proposte da sottoporre al Congresso dovranno pervenire alla Segreteria della F.I.C. 20 giorni prima del Congresso.

Art. 21 – La convocazione di un Congresso straordinario avviene su decisione del Comitato Direttivo, o su richiesta di almeno un terzo delle F.N.C. affiliate alla F.I.C.

Art. 22 – Il Congresso elegge il Presidente, i membri del Comitato Direttivo e i membri del Consiglio dei Revisori dei Conti. Il Congresso approva lo Statuto e le sue modifiche; approva il bilancio e stabilisce il bilancio preventivo per l'anno seguente; approva il rapporto sull'attività del Comitato Direttivo.

Art. 23 – Il Congresso è presieduto da un Presidente nominato dall'Assemblea. Il Segretario generale della F.I.C. svolge le funzioni di Segretario del Congresso.

IL COMITATO DIRETTIVO

Art. 24 – Il Comitato Direttivo è eletto dal Congresso. Si riunisce almeno una volta all'anno su convocazione del Presidente. Nei casi di urgenza il Presidente ha la facoltà di chiedere ai membri del Comitato Direttivo di votare per corrispondenza.

Art. 25 – Il Comitato Direttivo è composto dal Presidente e sei membri eletti dal Congresso. Il Comitato esprime il proprio voto alla maggioranza semplice. In caso di parità di voti, il Presidente ha voto preponderante.

Art. 26 – Nel corso della prima riunione il Comitato dovrà eleggere tra i propri membri due Vice Presidenti, di cui uno svolgerà le funzioni di Vice Presidente Vicario, e il Tesoriere; nominerà altresì il Segretario Generale che assiste a tutte le riunioni con voto consultivo.

Art. 27 – II Comitato Direttivo rende conto al Congresso della propria gestione e cura I'esecuzione di tutte le decisioni prese dal Congresso. Nomina i membri delle Commissioni permanenti e speciali. Stabilisce e modifica i regolamenti. Si pronuncia su tutte le questioni che non sono di competenza esclusiva del Congresso.

IL PRESIDENTE

Art. 28 – II Presidente è eletto dal Congresso e dura in carica fino alla elezione del proprio successore.. II Presidente uscente propone al Congresso il nome del proprio successore alla Presidenza.

Art. 29 – II Presidente rappresenta la F.I.C. in tutte le occasioni e circostanze. Egli dirige i dibattiti. Ha la facoltà di firmare ogni atto. Ha il compito di vegliare sullo stretto rispetto dello Statuto. In caso di impedimento del Presidente, il Vice Presidente Vicario lo sostituisce e ne assume i poteri fino at Congresso successivo.

IL SEGRETARIO GENERALE E IL TESORIERE

Art. 30 – II Segretario Generale è nominato dal Comitato Direttivo.

Art. 31 – Egli gestisce la Segreteria della F.I.C., redige i rapporti del Congresso e del Comitato Direttivo; si occupa degli affari correnti della F.I.C.

Art. 32 – Il Tesoriere gestisce i fondi della F.I.C.. Egli sottopone al Consiglio dei Revisori dei Conti i libri contabili e i documenti giustificativi, i bilanci consuntivi e preventivi che vengono sottoposti all'approvazione del Congresso.

IL CONSIGLIO DEI REVISORI DEI CONTI

Art. 33 – Il Consiglio dei Revisori dei conti è eletto dal Congresso; è composto da due membri attivi e due sostituti. Il Consiglio verifica i bilanci annuali e l'inventario dei beni; presenta al Congresso i bilanci e i preventivi di spesa.

LE COMMISSIONI PERMANENTI E SPECIALI

Art. 34 – Le Commissioni permanenti della F.I.C., elette dal Comitato Direttivo, sono:

  1. la Commissione Tecnica per lo studio e l'adozione d i apparecchiature di cronometraggio;
  2. la Commissione Giuridica;
  3. eventuali Commissioni temporanee nominate dal Comitato Direttivo. Le Commissioni preparano i regolamenti relativi al proprio funzionamento. Tali regolamenti dovranno essere sottoposti alla ratifica del Comitato Direttivo.

DURATA DELLE CARICHE

Art. 35 – Il Presidente e i membri del Comitato Direttivo, il Segretario Generale, il Consiglio dei Revisori dei Conti e i membri delle Commissioni rimangono in carica quattro anni e comunque fino all'elezione dei loro successori. Possono essere rieletti. Al Presidente e ai Membri del Comitato Direttivo il Congresso può conferire l'incarico a titolo onorifico. Essi possono assistere alle sedute del Comitato Direttivo con voce consultiva.

RISORSE E QUOTE DI AFFILIAZIONE

Art. 36 – II Congresso stabilisce I'ammontare delle quote di affiliazione che ogni Federazione Nazionale, Gruppo Nazionale e Organismo Associato dovrà versare alla F.I.C..

MODIFICHE DELLO STATUTO E SCIOGLIMENTO

Art. 37 – Per essere esaminata dal Congresso ogni modifica allo Statuto dovrà essere presentata alla Segreteria Generale dal Comitato Direttivo o da almeno dieci F.N.C., 45 giorni prima del Congresso. Le modifiche dello Statuto dovranno essere approvate dai due terzi dei voti validi rappresentati.

Art. 38 – La F.I.C. ha una durata illimitata. II suo scioglimento potrà essere deciso con due terzi dei voti delle F.N.C. rappresentate. In questo caso, un liquidatore dovrà essere nominato dal Congresso.

LINGUE UFFICIALI

Art. 39 – La lingua ufficiale della F.I.C. è il francese. La lingua francese fa fede in caso di contestazione nell'interpretazione dello Statuto.

NORME DI ESECUZIONE

Art.40 – L'interpretazione del presente Statuto e delle altre norme e regolamenti è affidata al Comitato Direttivo.

NORME TRANSITORIE

II presente Statuto entra immediatamente in vigore dopo essere stato approvato dal Congresso straordinario del 13 maggio 2013 a Roma. Esso verrà trasmesso al CIO affinché ne prenda atto.

 

logofic mini smallVia Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa, 8
70124 Bari (BA) Italy
C.F. 96221450586

© 2009 FIC International. All Rights Reserved.

zingle p1

itsqbebgcadaenfrdehujanoptrorues

Cerca

Contatto

Free Joomla! templates by Engine Templates